Stefania Lagatta




Stefania Lagatta: Recensioni

Stefania Lagatta: opere e dipinti Patrizia Usai

"Le donne guerriero" presentate da Lagatta sono state precedute da forme tenui e vaghe, tanto da apparire astrazioni di qualcosa che non le apparteneva. Il suo carattere passionale era in esilio nell' evanescenza dei suoi acquerelli. Il passaggio in questa atmosfera, di colori chiari e diluiti, ha condotto però alle Donne Guerriero. Il percorso intimo di Lagatta trova spazio per venire alla luce e cattura con la forma, il colore e la pennellata giusta. In questo trittico azzeccato si ritrova la grinta e la forza della pittrice.
La forma della donna, da ideale che era accetta di dilatarsi in una ma_m_ . Il colore, che è la parte più intensa di questo processo, si fa vibrante, luminoso, lascia l' avana ed il rosa per caricarsi anche di verde e di rosso. E la pennellata è corposa, incisiva... che il viso della donna si faccia muto ricorrendo ad un elmo da corazza, non è poi tanto importante. E' inquietante per chi lo osserva. Si accetta quel corpo così vitale anche senza un viso in cui riconoscersi e senza uno sfondo su cui posarsi.